Tortine soffici al mandarino

By : | 23 Comments | il : aprile 1, 2009 | Categoria : Dolci

Ciao a tutti!

Per prima cosa sono d’obbligo i ringraziamenti: ovviamente a Daniele che mi sta ospitando per questa avventura, per me assolutamente nuova e ricca di spunti interessanti per il futuro. Poi agli amici, che, da tempo, mi incitano a fare uscire dalle mura di casa i miei esperimenti ai fornelli.

Per i racconti personali ci sarà tempo più avanti, quando il mio solito senso di inadeguatezza si sarà placato un po’.

Oggi, per il “battesimo del fuoco”, o meglio ancora “del forno”, preferisco limitarmi a proporvi questa prima creazione “pubblica”.

La premessa per la ricetta di oggi, è questa: adoro gli agrumi, il loro colore, il loro profumo. Ho recuperato alcuni mandarini biologici, noiosissimi da mangiare, per l’innumerevole quantità di semini! Ma perfetti da utilizzare nella loro totalità per un dolcetto semplice, soffice e che riempie la casa di un aroma inebriante.

 

Ingredienti:

  • 120 gr farina “00”
  • 100 gr zucchero semolato
  • 50 gr burro fuso
  • 1 cucchiaino di lievito da dolci
  • 1 uovo intero
  • 2 mandarini bio, ben lavati
  • zucchero in granella per decorare

Procedimento:

Impastare insieme la farina, lo zucchero, il lievito, aggiungere l’uovo intero e il burro fuso intiepidito.

Grattugiare finemente la buccia dei due mandarini e spremerne il succo e aggiungerli all’impasto. Mettere tutto nelle formine, io ho usato uno stampo di silicone.

Cospargere di zucchero in granella e infornare a circa 140°C per 20 min. o fino a quando saranno appena dorati. Aspettare che le tortine si siano raffreddate prima di sfornale.

Francesca Cremonini.

Tortine soffici al mandarino ultima modifica: 2009-04-01T17:26:17+00:00 da Francesca
Share This Post!

Comments (23)

  1. posted by Michela on 2 aprile 2009

    Ciao, eccoti qui!!!
    non sono decisamente brava in cucina ma questa ricetta mi ispira molto
    Grande fra!!!

     
  2. posted by Fra on 2 aprile 2009

    Ciao Michi!
    Bellissimo: è il mio primo commento!
    Aspetto anche quello sul risultato del tuo esperimento!

     
  3. posted by Elena on 2 aprile 2009

    MMMMMMM…che fame!!!! Non posso guardare queste immagini a quest’ora.
    Non vedo l’ora di assaggiare!!!

     
  4. posted by Fra on 2 aprile 2009

    Ciao Elena, almeno ci rimane la consolazione del cibo, in questo mondo crudele…

     
  5. posted by Dome on 2 aprile 2009

    Che felicità “vedere” le tue creazioni finalmete sul Web
    Mi prenoto per ammirarle (e non solo!!) anche sotto un aspetto decisamente meno “elettronico” ;-))

     
  6. posted by Fra on 2 aprile 2009

    Ciao Dome, lo sai che tu sei tra i miei assaggiatori di fiducia!
    Preparati che sto studiando cosettine nuove e prima vanno testate!
    Fra

     
  7. posted by Daniele-pasticcere on 2 aprile 2009

    Complimenti Fra…. stai portando tante nuove visite, ottimo lavoro, come ottime le tue ricette.

     
  8. posted by Fra on 2 aprile 2009

    Grazie Daniele, è un piacere!
    Speriamo sia solo l’inizio di una profigua collaborazione per entrambi1
    Fra

     
  9. posted by marina on 2 aprile 2009

    ciao Chiccone!!!! (posso chiamarti così pubblicamente?)
    e ciao a tutti, sono la sorella (Bolognese!), e la prima fan dei piccoli gioielli di cucina che sforna Francesca.
    Finalmente on-line, sono proprio felice per te!
    un bacione
    Marina

     
  10. posted by Fra on 3 aprile 2009

    Ciao Marina,
    grazie! Spargi la voce…

     
  11. posted by nadia on 3 aprile 2009

    Finalmente i tuoi esperimenti potranno uscire allo “scoperto”!!!!! ed essere gustati….

     
  12. posted by Fra on 3 aprile 2009

    Speriamo che li “scoprano” in molti!
    Ciao mamy!

     
  13. posted by AGATA on 9 aprile 2009

    Ciao, vorrei chiedere se al posto delle formine si può usare una teglia e fare una torta e se al posto dei mandarini si può usare l’arancia.
    Buona Pasqua.

     
  14. posted by Fra on 9 aprile 2009

    @agata: certo che puoi usare uno stampo unico da torta, di circa 22 cm. Attenta al tempo di cottura che, ovviamente, sarà un pò di più. Può andare anche lo stampo rettangolare da plum cake. Controlla sempre con lo stecchino! Anche il profumo dell’arancia sarà perfetto! ciao e auguri anche a te

     
  15. posted by AGATA on 14 aprile 2009

    Ciao,sono sempre io,scusami ma non capisco il procedimento,si impasta tipo biscotto o tipo ciambella? bisogna sbattere l’uovo con lo zucchero e poi aggiungere farina, burro, lievito, succo e buccia d’arancia o si deve impastare tipo pasta frolla? prima di provare vorrei essere sicura per evitare poi di buttare tutto. N.1 arancia piccola basta?
    Spero di non disturbarti più. Se la provo ti faccio sapere. Saluti.

     
  16. posted by Fra on 14 aprile 2009

    Ciao Agata, non disturbi affatto. Ma non capisco dove non ti sia chiaro il procedimento.
    Impasta tutti gli ingredienti, nelle dosi riportate in ricetta, in modo da ottenere una pastella piuttosto densa che utilizzerai per riempire il tuo stampo. La dimensione dell’arancia non è determinante: al massimo avrai un impasto leggermente più morbido.
    Di sicuro non butterai nulla! Fidati, è una ricetta super collaudata!

     
  17. posted by sanny on 15 maggio 2009

    ciao..a qnt vedo 6 molto brava nella pasticceria complimenti!se è passione avrà frutti grandi,la mia è passione la tua?grazie per la ricetta

     
  18. posted by sanny on 15 maggio 2009

    ciao scusa se mi intrometto volevo darti un consiglio prova a farle con due limoni delle stesse dimensioni dei mandarini e aggiungi una bustina di vanillina zuccherata piccola però
    e per decorare una spolverata di cacao o cioccolato grattuggiato … scusa ancora ciao se puoi dammi una risposta o un consiglio l’accetterei con molto piacere…,

     
  19. posted by Fra on 15 maggio 2009

    Sanny@: i limoni nelle tortine saranno oggetto di altre ricette, ma, amo gli agrumi e ci stanno sicuramente bene. Non uso vanillina: è prodotta chimicamente e il sapore non è naturale come quello dei baccelli di vaniglia. Perciò il mio consiglio è quello di usare i semini naturali ottenuti “grattando” il baccelli. Per altre ricette dolci, sbircia sui post già pubblicati. Ciao

     
  20. posted by sanny on 16 maggio 2009

    per la vanillina hai ragione sul fatto ke è prodotta chimicamente,anke se nn la uso spesso accetto il tuo consiglio sui baccelli di vaniglia.ke i limoni sono oggetti di altre riccette questo è sicuro perchè per fare dolci si usa di tutto e di più…ma ti posso assicurare ke a me è venuto in mente leggendo la tua ricetta (nn intendevo modificarla)cmq oggi ho seguito la tua ricetta e i risultati sono ottimi, complimenti!!!.Ciao

     
  21. posted by Fra on 16 maggio 2009

    @sanny: mi fa piacere che le tortine ti siano riuscite bene! Ogni mia ricetta è solo un suggerimento, poi ognuno può modificarla e perfezionarla! E’ probabile che riesca anche migliore della mia! A presto

     
  22. posted by camilla on 9 dicembre 2010

    domanda da principiante: come sapore e consistenza, assomigliano più a dei plumcake o a un ciambellone? L’ho fatto in uno stampo da plumcake grande e il risultato è stato un eccellente ciambellone profumato.

    Buonissimo quindi, ma non era quello che mi aspettavo. Ho sbagliato io a fare qualcosa o invece il risultato è giusto?

    Grazie e complimenti per il blog

     
  23. posted by Fra on 10 dicembre 2010

    Camilla: ciao, anche la dimensione dello stampo ha la sua importanza in relazione alla consistenza degli impasti una volta cotti.
    Il risultato dovrebbe essere un dolcetto piuttosto leggero, usando stampi piccolini. Ma direi che il sapore non cambia affatto!!!
    Puoi sempre sperimentare lo stesso impasto in pirottini da monoporzione!
    ciao

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *