Disco di yogurt solido ai frutti di bosco, con biscotto croccante

By : | 7 Comments | il : novembre 15, 2009 | Categoria : Dolci

discook

Ecco un dolce veloce da realizzare e con risultato finale davvero buono.

Ho usato lo yogurt ai frutti di bosco preso da Esperya. Yogurt del tutto naturale, proveniente da Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco.

Al palato di presenta molto denso e cremoso, e il gusto dei frutti di bosco è davvero molto gradevole.

La ricetta che ho inventato è questa, buona lettura.

Procedimento:

Montate il burro sino a farlo diventare molto morbido, dopodichè aggiungete le fette biscottate sbriciolate. Mescolate bene e versate il tutto su un foglio di carta da forno. Piegate a libro il foglio di carta da forno, coprendo l’impasto, e schiacciatelo rendendolo sottile, circa 1 cm. Cosi facendo non vi sporcate le mani, dato che l’impasto è abbastanza unto. Mettete questo impasto in frigorifero.

Per quanto riguarda la gelatina, io ho usato le bustine di gelatina in polvere, quelle che solitamente si trovano nei supermercati. Potete usare anche prodotti naturali come l’agar-agar, ma le dosi saranno decisamente minori, dato che hanno un effetto maggiore nel “legare”. Altra alternativa è la colla di pesce.

Una volta che la gelatina è pronta aggiungetela allo yogurt e mescolate bene.

Tirate fuori dal frigo l’impasto preparato in precedenza e tagliate dei dischi con un coppapasta. Adagiate sul piatto il disco di biscotto tenendo il coppapasta sul piatto, quindi versateci lo yogurt. Riponete in frigorifero per circa 2 ore.

Prima di servire togliete il coppapasta, decorate con frutti di bosco, lucidate con gelatina, e completate con piccoli biscottini sul lato e cubetto di cioccolato fondente al centro.

Disco di yogurt solido ai frutti di bosco, con biscotto croccante ultima modifica: 2009-11-15T11:22:23+00:00 da Daniele
Share This Post!

Comments (7)

  1. posted by federica on 15 novembre 2009

    wow che delizia! mi piace tutto! la segno!ciao!

     
  2. posted by Daniele on 15 novembre 2009

    @Federica, grazieeee, segna e prova…. 😉

     
  3. posted by fabio on 1 dicembre 2009

    buon giorno,mi dispiace contraddirti sulle tue ricette,ma se dai delle dosi a cucchiai o q.b non vai da nessuna parte,ognuna di loro avra’ un risultato diverso……
    la pasticceria seria e’ quasi una scienza esatta,altrimenti rischi di creare solo porcate………

     
  4. posted by Daniele on 1 dicembre 2009

    @ Fabio, ovviamente non posso darti torto, ma la ricetta in questione non è chissà cosa, è una ricetta semplice, da realizzare in casa, e ognuno può benissimo apportare le sue modifiche. Quella che vedi è stata realizzata cosi e le dosi sono scritte.

     
  5. posted by PAolo on 19 febbraio 2015

    Quoto: “Rischi solo di creare porcate”

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *