Carpaccio di Polpo

By : | 2 Comments | il : luglio 18, 2013 | Categoria : Secondi piatti e contorni

Ricetta Carpaccio di Polpo

Ecco una deliziosa e semplice ricetta a base di pesce, in questo caso il polpo, piatto e pesce che ricorda molto l’estate. Il polpo è un pesce, per la precisione un mollusco, che si può cucinare in tanti modo, solitamente “in insalata” e molto spesso si serve freddo.

Il notevole pregio di questo mollusco è il ridotto apporto calorico, e l’elevato senso di sazietà che se ne ricava gustandolo in tutto il suo sapore; conditelo quindi con pochissimo olio, e preferite limone, aceto, spezie e aromi.

In questa ricetta si serve come un carpaccio di carne 🙂 Buon appetito!!!

Procedimento:

Lavate il polpo accuratamente, togliete le impurità e il “dente”.

Mettete a bollire una pentola piena per 3/4 di acqua con la carota, il sedano, la cipolla, l’alloro e il timo; aggiungete il vino bianco, non appena l’acqua comincia a bollire, calate nell’acqua bollente, ed estraete per 5 o 6 volte i tentacoli del polpo, in questo modo si arricceranno e saranno più belli da vedere. Immergete completamente il polpo nella pentola, coprite e lasciate bollire per circa 30 minuti.

In questo modo il polpo si cuocerà restando molto tenero. Una volta cotto il polpo, lasciatelo intiepidire dentro alla pentola con l’acqua di cottura. Mentre il polpo si raffredda, prendete una bottiglia di plastica, tagliate la sommità e fate qualche foro sul fondo.

Tagliate il polpo in almeno 2  pezzi e inseritelo nella bottiglia, pressandolo bene sul fondo (ricordatevi di mettere un piattino sotto la bottiglia). A questo punto è necessario ripiegare sul polpo verso il basso della bottiglia e bloccarlo: basterà tagliarla in linguette e piegare la bottiglia  sopra alla “carne” del polpo.

Foderate il tutto con la pellicola per alimenti, mettete un peso sopra al polpo per pressarlo bene e mettetelo in frigorifero a prendere forma per almeno 24 ore e poi estraetelo dalla bottiglia e affettatelo finemente.

Per condire tritate del timo, del prezzemolo, uno spicchio d’aglio e un succo di limone, mescolate bene e dopo aver affettato sottilmente il polpo condite con l’emulsione.

Virginia Pietralunga.

Carpaccio di Polpo ultima modifica: 2013-07-18T15:47:49+00:00 da Virginia
Share This Post!

Comments (2)

  1. posted by Sonny on 26 giugno 2016

    I’m not happy about our A.G.Dann has potential legal problems, potential ethical problems, potential prsinosfoeal problems, potential political problems, and potential personal problems. I’m reluctant to opine further until we know which are which.

     
  2. posted by phoenixnewtimes.com on 7 novembre 2016

    Y lo que creo que es más esencial de todo es la Gestión de Riesgos. Si no se controla seguro que el proyecto sale mal… pero segurísimo.Si somos capaces de prever y tomar medidas para todos los posibles riesgos que puede tener un proyecto, seguro que va bien.Al principio, era bastante reacio a trabajar con la típica “plantilla” de riesgos pero con el tiempo me he dado cuenta de que es mucho más importante que tener un Project. Se trata de analizar los riesgos que amenazan tu plan.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *