Tapit, Dolce di Carnevale

By : | 2 Comments | il : febbraio 9, 2015 | Categoria : Dolci, Vegan

Tapit, dolce di carnevale

I Tapit, sono dei piccoli e deliziosi dolcetti che si preparano durante il periodo di Carnevale. E’ un dolce tipico di Oleggio, in provincia di Novara.

I Tapit sono preparati con pochissimi ingredienti: farina, zucchero, acqua e ammoniaca per dolci. L’ammoniaca per dolci non è nient’altro che carbonato d’ammonio, e si usa in pasticceria prevalentemente per la preparazioni di biscotti secchi, in quanto favorisce la lievitazione in pochissimo tempo e rende croccantezza.

Durante la cottura in forno è normale sentire il classico odoro di ammoniaca, ed il tutto accade in quanto sta avvenendo l’evaporazione. Cosi facendo a cottura ultimata non si sentirà ne odore sgradevole e nemmeno retrogusto “strano”.

Ora vi lascio alla ricetta dei Tapit, dolce tipico oleggese 🙂

Ingredienti:

  • 500 gr. di farina tipo “0”
  • 500 gr. di zucchero semolato
  • 140-150 gr. di acqua
  • 4 gr. di ammoniaca per dolci

Procedimento:

In una bacinella mescolate tutti gli ingredienti assieme. Ad impasto ultimato si otterrà una “palla” abbastanza dura.

A questo punto su un piano di lavoro in marmo o su un asse di legno, formate delle strisce lunghe e sottili, come quando si preparano gli gnocchi di patate. Tagliate con un coltello delle piccole palline, poco più grandi di una nocciola. Arrotolatele una ad una.

Disponete le palline su una teglia da forno, se preferite rivestita con carta da forno, e fate cuocere i Tapit in forno caldo, 180 C° per circa 10-12 minuti.tapit di oleggio

Il risultato finale è come vedete in foto. Anche se in forno sembrano “bianchi” non preoccupatevi, durante il raffreddamento si induriranno.

Buon Appetito!!

Tapit, Dolce di Carnevale ultima modifica: 2015-02-09T18:57:48+00:00 da Daniele
Share This Post!

Comments (2)

  1. posted by Roberto on 22 gennaio 2016

    Perdonami ma se il risultato finale è come quello in foto allora è alquanto opinabile! I veri Tapit oleggiesi sono diversi! Detto da un pasticcere!

     
  2. posted by Daniele on 22 gennaio 2016

    @Roberto, purtroppo le prime infornate non sono uscite benissimo, quello è vero.

    E con il forno di casa non si riescono a farli benissimo in effetti.

    La ricetta cosa ne pensi? Dosi sbagliate?

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *